LA NOSTRA COSTA RICA

SOLO IL MEGLIO DELLA COSTA RICA

COGLI LE DIFFERENZE!

I punti di vista dei fondatori di Travelviaggio, Gabriele e Orietta, sulla ‘loro’ Costa Rica, il paese più felice del mondo secondo la classifica stilata dall’Happy Planet Index. Costa Rica, il paese della Pura Vida, nazione votata al turismo e alla conservazione della natura, nazione nella quale è risaputo che le previsioni buone o cattive per il domani, rovinano irrimediabilmente l’oggi e quindi si accetta col sorriso tutto ciò che arriva con un misto di fatalità e allegria. In questo paese incontrerete nuove e vecchie amicizie ove le prime saranno antiche e le vecchie sono appena nate.

Gabri Cocco (FILEminimizer)

Gabriele Rivolta - La Costa Rica di un italiano

Ho iniziato ad amare questa terra prima ancora di conoscerne il sapore, prima ancora di vederla e accarezzarla. Dall’Italia l’ho studiata a lungo e per bene. Poi arrivai qui, in quella che oggi è la mia seconda patria e iniziai a girarla in lungo e in largo. I miei volontariati mi hanno aiutato a capirla e mi hanno portato quasi ovunque: osservando e curando le tartarughe marine in svariate spiagge del Pacifico e del Caribe, insegnando i sentieri e i migliori itinerari ai turisti più avventurosi nei parchi nazionali, avventurandomi nella foresta di Talamanca dove vissi per un periodo con gli indigeni Cabecar a 4 ore di duro cammino dalla ‘civiltà’ più vicina. Da questa esperienza ne è nato un libro, scritto e venduto a scopo benefico a favore di Gabriela, una bimba indigena della comunità Jameikarì. Il libro fa parte del programma d’aiuto indigeno, al quale Travelviaggio partecipa, libro che raccomando comprare e regalare, facendo così del bene.
Sono stato in un luogo nel quale pochi, pochissimi Ticos (costaricensi) ed esseri umani hanno messo piede: la mitica Isla del Coco. Qui sono rimasto più di un mese avendo modo di osservarla e conoscerla da terra come un piccolo bipede umano, dal mare durante le perlustrazioni per la caccia ai pescatori illegali e dal basso mentre in immersione ammiravo la sua fauna ittica impressionate per quantità e specie. Confesso che spesso ho avuto paura, paura di contaminare questo paradiso posto a più di 500 km dalla terraferma, ancora oggi allo stato vergine ed è visibile solo dal mare. Seguendo un amico architetto ho visto e percorso i migliori campi da golf, sconfinando anche nel vicino Nicaragua, assaporandone la naturale bellezza. Vincendo la mia paura dell’altezza ho provato l’ormai famoso ‘Canopy’ o Zip-line. volando sopra le cime dgli alberi. Ho fatto anche il contrabbandiere ‘da ridere’ tra le sponde del rio Sixaola che segna il confine con Panamà, a bordo di una improbabile canoa che faceva acqua, comprando birra a buon mercato e subito bevuta per placare la sete dal calore umido. Alla Riserva dell’Isola del Caño ho ascoltato il canto delle megattere sott’acqua rimanendone incantato: dopo oltre trent’anni di subacquea nessuna immersione è rimasta così impressa nel mio intimo. Ora vivo nel Caribe Sur in un paradiso tropicale dove il tutto è fatto di nulla o di poche cose che unite alla tipica cultura afro-caraibica formano un mix di sapori esotici  e dove tutto è ‘Pura Vida’.
Qui mi fermo a raccontare la mia storia da Tico, sono qui da soli cinque anni. Vedere però il contrasto di un paese tanto piccolo rapportato alle sue enormi ricchezze naturali è strabiliante. Allo stesso modo questa poca gente riesce ad accogliere ogni anno sul proprio suolo, ospitandoli in un perenne sorriso, più di 2,6 milioni di turisti con un costante aumento anno dopo anno. Anche i turisti italiani aumentano regolarmente. Oggi, guardandomi alle spalle riesco anche a capire come mai, ben più di un quarto dei turisti che hanno come meta il Centro America, approdino nella terra della Pura Vida, la terra dei Ticos.
Potrei snocciolare statistiche, percentuali e numeri a non finire ma sono sicuro che non saranno questi che vi porteranno da noi qui in Costa Rica.

Costa Rica: una destinazione completa … un’esperienza autentica … in complicità con la natura

Benvenuti nel paese più felice del mondo in cui la gente è concentrata sulla pace, sull’educazione alla democrazia e sulla sostenibilità del pianeta, vivendo in armonia con la natura con gioia e amicizia.

Orietta

Orietta Araya - La Costa Rica di una costaricense

La Costa Rica è un’oasi di tranquillità nella realtà travagliata del Centro America. Senza dubbio la sua miglior decisione è stata l’abolizione dell’esercito il 1° dicembre 1948. I fondi così risparmiati, vennero investiti nell’istruzione per tutte le classi sociali e in strutture sanitarie, con il principale obiettivo di portare benessere a tutti e in tutto il paese.
A nome di Travelviaggio.net diamo il più caloroso benvenuto in questo paese multi destino con un prodotto turistico diversificato e diffuso nei suoi 51.100 chilometri quadrati. Territorio composto da una terra con abbondanti tesori naturali, abbastanza fertile per produrre il cibo quotidiano per tutti e che ha aperto il campo al turismo sostenibile che la contraddistingue nel mondo. Una nazione abitata da persone amichevoli e disponibili, pronte ad accogliervi e a offrirvi prodotti ecosostenibili e servizi differenziati, ma soprattutto per farvi sentire come a casa vostra, i nostri turisti non si sentiranno mai degli stranieri.
Ci auguriamo che durante il vostro soggiorno in Costa Rica, possiate vivere una vera e propria esperienza di vita che si fissi nella vostra memoria quale piacevole esperienza di un viaggio indimenticabile, nel quale le ricchezze naturali, culturali, storiche e gastronomiche rimarranno impresse per molti anni.
Da oltre due decenni la Costa Rica ha definito un modello di sviluppo turistico in linea con la nostra storia e l’evoluzione turistica. Per questo motivo si è convertita in una destinazione completamente ecosostenibile, con infrastrutture dalle solide basi, dotata di un equilibrio tra lo sviluppo sociale, economico e ambientale.
Abbiamo assunto l’impegno di proteggere il nostro ambiente rispettando la certificazione per il turismo sostenibile, cosa che ci ha permesso di brillare nel panorama turistico mondiale. Lavoriamo per promuovere un turismo sano e naturale grazie alle ricchezze innate della nostra terra: in un paese la cui superficie occupa solo lo 0,03% del pianeta troverete il 5% della biodiversità esistente al mondo. Noi i Ticos, vogliamo condividere questa bellezza con voi che venite a farci visita e trasformare il vostro viaggio nella migliore delle vostre esperienze.
Vi invitiamo quindi a rimanere un tempo congruo e a tornare presto per godere le nostre spiagge, un paradiso tropicale di relax al quale non manca la comodità del mondo moderno. Un’esperienza che supererà i vostri sensi, in totale equilibrio con la natura e il nostro particolare calore umano.
Se nel 2015 abbiamo avuto il piacere di ricevere oltre 30 mila italiani, ora stiamo facendo uno sforzo per contribuire ad aumentare il numero dei visitatori.
Siete invitati a sentire la ‘Pura Vida’ vibrare con l’energia della nostra terra e della nostra eterna primavera.

• Abbigliamento
Per la maggior parte dell’anno è consigliabile un abbigliamento estivo e sportivo ma una giacca leggera o un pullover è utile per eventuali escursioni sui vulcani. Si consiglia di portare copricapo, calzature comode, creme solari ed occhiali da sole.
• Amabasciata d’Italia
San Josè – 5a entrada Barrio Los Yoses
Tel. +506-22246574/22241082/22342326 – Telefax +506-2225820
Telefono di emergenza: +506-88286286
E-mail: ambasciata.sanjose@esteri.it
Ufficio Consolare: consolare.sanjose@esteri.it
Sito: www.ambsanjose.esteri.it
• Assistenza sanitaria
Ospedali, farmacie e cliniche private sono largamente reperibili in tutta la Costa Rica. Eventuali prestazioni di pronto soccorso presso la sanità pubblica, sono gratuite anche per i turisti.
• Bancomat
Troverete almeno un Bancomat (cajero automatico) in ogni centro cittadino.
• Capitale
San Josè mt. 1.150 slm. Circa 1.300.000 abitanti
• Carte di credito
Le principali carte di credito sono largamente accettate negli alberghi, ristoranti e negozi ma devono portare la stampa del numero e dei dati in rilievo, no quindi a Visa Electron.
• Cibo
La gastronomia della Costa Rica è particolarmente ricca e spazia dalle più esotiche specie di frutta e di verdura, agli squisiti piatti a base di frutti di mare. I piatti tipici del sono il ‘Casado’ e il ‘Gallo Pinto’ che si serve a colazione. In Costa Rica vi sono numerosi ristoranti economici chiamati Sodas che cucinano pietanze tipiche locali. Qualsiasi tipo di cucina dall’asiatica all’europea, dalla peruviana alla libanese è ampiamente rappresentata nei ristoranti e in alcuni supermercati.
• Città principali
Alajuela 146.000 ab, Cartago 111.000 ab, Puntarenas 86.000 ab, Limon 62.000 ab.
• Clima
Le stagioni climatiche in Costa Rica sono due: quella secca da Dicembre a Aprile e quella umida da Maggio a Novembre che non presentano variazioni climatiche. Il clima consente di visitare la Costa Rica in ogni momento dell’anno, la stagione ‘umida’ è caratterizzata da giornate soleggiate alla quali fanno seguito piogge nel tardo pomeriggio/sera. Le differenze sono date dalle posizioni poiché nonostante la Costa Rica sia un Paese di piccole dimensioni, le aree geografiche sono assai differenti: San José sorge a 1.150 metri di quota ha temperature da eterne primavera con minime intorno ai 15°C e massime intorno ai 27°C. In Costa Rica le coste hanno un clima più caldo: la costa dei Caraibi ha medie notturne intorno ai 20°C e diurne di 30°C mentre le coste del Pacifico possono raggiungere temperature molto più alte. La zona tradizionalmente più secca per quanto riguarda le coste è la penisola di Nicoya, mentre l’estremo sud del Pacifico è l’area più umida. Climaticamente parlando sentitevi liberi di andare in Costa Rica nel periodo che più preferite.
• Comunicazioni
Il prefisso internazionale della Costa Rica é +506. Per telefonare in Italia con chiamata a carico del destinatario e tramite operatore italiano, formate lo 080.0039.1039. La copertura per la telefonia mobile è buona così come la copertura internet.
• Elettricità
In Costa Rica l’elettricità è a 110V, 60Hz e le prese sono di tipo americano.
• Emergenze
Il numero telefonico locale in caso di emergenze è: 911, valido per pompieri, croce rossa, polizia, ecc.
• Festività
1 gennaio, 11 aprile, 1 maggio, 25 luglio, 2 e 15 agosto, 15 settembre, 12 ottobre, oltre alla Pasqua e Natale.
• Fuso orario
La Costa Rica è posizionata sul fuso orario CST (Central Standard Time) ne derivano 7 ore in meno rispetto all’Italia. Quando in Italia vige l’ora legale la differenza sale a 8 ore.
• Importazioni personali
E’ consentita al turista l’importazione di effetti personali non commerciali. È inoltre consentita l’importazione di massimo 3 litri di liquori e 500 gr. di sigarette o sigari. È vietata l’importazione di generi alimentari.
• Lingua
La lingua ufficiale à lo spagnolo ma l’inglese è largamente diffuso. Tuttavia è relativamente semplice capire lo spagnolo e farsi capire in italo-ispanico.
• Mance
Al ristorante la mancia è inclusa nel conto finale. E’ buona norma lasciare mance ai fattorini, guide, cameriere ecc.
• Orari
Le banche sono aperte dalle 8.30 alle 16.00, dal lunedì al venerdì. I negozi sono aperti dal lunedì al sabato dalle 9.00/10.00 alle 18.00/19.00. Nei centri maggiori spesso i negozi sono aperti anche la domenica. Vi sono supermercati e centri commerciali aperti 24h.
• Patente di guida
La patente di guida italiana è valida anche in Costa Rica, la validità ha uguale durata a quella del visto di ingresso.
• Passaporto
Per entrare in Costa Rica è necessario il regolare passaporto con una validità residua di almeno 6 mesi dal momento dell’ingresso. Attenzione se il vostro viaggio prevede un transito negli USA è obbligatorio registrare on-line i propri dati utilizzando la procedura elettronica ESTA
• Pesi e misure
In Costa Rica viene utilizzato il sistema metrico decimale come in Italia con alcune eccezioni.
• Religione
La Cattolica è la religione riconosciuta dalla Costituzione e vi è libertà di culto.
• Sicurezza
La Costa Rica ha il più basso tasso di criminalità dell’America Latina, è comunque consigliabile adottare le normali precauzioni per girare la città e nelle ore notturne.
• Tasse aeroportuali d’uscita
USD 29,00 a persona.
• Trasporti
Linee regolari di autobus collegano ogni angolo del paese. Numerosi sono i taxi regolari e non, per i non regolari si consiglia trattare il prezzo prima della corsa.
• Vacanze scolastiche
Da dicembre a inizio febbraio e i primi 15 giorni di luglio.
• Vaccinazioni
Non sono richieste vaccinazioni o profilassi specifiche.
• Valuta
La moneta ufficiale è il Colon: 1 dollaro = 530 Colones – 1 euro = 570 Colones. I dollari vengono accettati ovunque e l’euro ha un cambio non conveniente.
• Visto
Non occorre alcun visto per turismo per permanenze fino a 90 giorni. È necessario però possedere il biglietto aereo di andata e ritorno.

La Costa Rica è famosa oltre che per la ricchezza delle sue bellezze naturali per la cordialità dei suoi abitanti e per la sua cultura, non per nulla è chiamata la patria della ‘Pura Vida’.
I Costaricensi chiamano se stessi Ticos (gli uomini) e Ticas (le donne).
I Ticos non sono mai di fretta e sono le persone più rilassate del pianeta. Capita di vedere una fermata del bus piena di gente e pensare che il bus sarebbe passato di lì a poco (in alcuni posti i bus passano solo ogni 2 ore, quindi è importante azzeccare il momento giusto!). E invece no! Di solito la gente risponde “oh sì, non manca tanto, il bus passa fra tre quarti d’ora“.
Il 27% del territorio costaricense è protetto e tutelato, e la Costa Rica è una delle nazioni più ecologiche del mondo.
La Costa Rica è stato il primo paese al mondo ad abolire la caccia e i giardini zoologici.
La Costa Rica è un paese piccolissimo, pensate che occupa solo lo 0.3% della superficie terrestre. Eppure, il 5% della biodiversitâ mondiale vive proprio qui! Facendo un giro per le strade non è difficile accorgersene: pappagalli che volano nel cielo, farfalle colorate, iguane enormi che attraversano la strada e bradipi che fermano le macchine. Le foreste sono un vero spettacolo della natura e il paese conta numerosissimi parchi nazionali, ben 161.
Circa 52 specie di colibrì sono native della Costa Rica e ne fanno la capitale dei colibrì.
Circa il 10% delle farfalle esistenti al mondo vive in Costa Rica.
Le scimmie sono comuni in Costa Rica, con 4 specie molto diffuse—la scimmia urlatrice, il saimiri scoiattolo, la scimmia ragno e il cebo cappuccino.
Si stima che ci siano 20.000 specie di ragni in Costa Rica.
Fra le mansioni della polizia locale non manca la protezione della fauna! Può capitare di vedere poliziotti che fermano il traffico per far attraversare la strada ad un bradipo e in località di mare pattugliano la spiaggia per tenere lontani i ladri e nel contempo sorvegliare le uova di tartaruga deposte in luoghi potenzialmente pericolosi.
Il 99% dell’energia elettrica prodotta in Costa Rica è generata da fonti naturali rinnovabili.
La superficie della Costa Rica è pari a circa 2 volte quella della Sicilia.
Il paese è circondato da 1.300 km di costa, toccata sia dall’Oceano Atlantico che dall’Oceano Pacifico.
All’inizio dell’800 la Costa Rica era abitata da circa 80.000 persone, oggi sono circa 5 milioni. L´immigrazione è venuta principalmente dalla Spagna, l´immigrazione italiana iniziò alla fine dell´800 dovuta alla costruzione della ferrovia San Josè – Limon, il porto sull’Atlantico.
La Costa Rica è suddivisa in 7 province, divise in 81 cantoni e questi in 459 distretti.
In Costa Rica le vie non hanno nomi e le case non sono numerate. Per descrivere la posizione di un posto in genere si usano gli incroci o i “punti noti”, come chiese, supermercati, edifici famosi o persino alberi! L’indirizzo di un albergo, quindi, potrebbe essere così indicato ‘100 metri dal secondo incrocio dopo la chiesa, sulla sinistra, oppure 25 metri a sud dell’incrocio per Ocotal e anche: 50mt al Nord e 100 all’Est.
La capitale San Josè, nell’anno 1884, è stata la prima città dell’America Latina, la terza nel mondo dopo Parigi e New York, ad avere le strade illuminate dall’energia elettrica.
La Costa Rica è una Repubblica dal 1823, il suo primo Presidente fu Juan Mora Fernandez eletto il 5 Febbraio 1824.
Il 1 dicembre 1948 la Costa Rica ha abolito l’esercito, primo e unico paese al mondo.
L’ex Presidente della Repubblica Oscar Arias Sánchez, è stato insignito del Premio Nobel per la Pace nel 1987, per essere riuscito nell’intento di pacificare il Centro America.
Laura Chinchilla Miranda è stata la prima donna a essere eletta Presidente nel 2010.
La costruzione del Teatro Nacional fu finanziata con l’aiuto economico dei produttori di caffè. Da lì prese le mosse della prima tassa sul caffè al mondo.
Il 90% degli ananas consumati in Italia proviene dalla Costa Rica.
La Costa Rica sta vivendo un forte sviluppo economico nel quale il turismo gioca un ruolo rilevante.
Il volo dall’Italia alla Costa Rica dura 15 ore.
San José si trova a 9814 km da Roma.

10989457_536274573198019_1448324095664234742_n (FILEminimizer)

Vuoi metterti in contatto con noi scrivici dalla pagina contatti o Compila il modulo sottostante!




FACEBOOK

Visita la nostra pagina Facebook

GOOGLE +

Contattaci tramite Google +

CONTATTI

Vai alla nostra pagina Contatti

TRAVELVIAGGIO

  •   Travelviaggio - Punta Cocles - Entrada Caracola - 06604 Puerto Viejo de Talamanca - Limon - Costa Rica

  •    Mobile: +506 5710 0240

  •    Mail: travelviaggio@travelviaggio.net

GALLERY

CONTACT US



© Copyright 2014 by Travelviaggio.net