Banana e Curiosità

Il mondo delle banane

di Gabriele Rivolta

 

Oggi parleremo della banana il frutto, o meglio la bacca, del banano. Bacca o frutto che sia è una delle principali fonti di ricchezza della Costa Rica. Deriva da una pianta sempreverde e perenne della famiglia delle Musacee, che si sviluppa in una serie di caschi, il cui peso può anche raggiungere i 50 kg. Ogni frutto può produrre un singolo casco di banane , le così dette manitas. Dopo la fruttificazione il fusto muore e si sviluppano polloni laterali.

 

 

La pianta di banana è la più grande pianta erbacea dotata di fiore. E’ anche una palma tropicale. Le piante sono generalmente alte e robuste e spesso sono scambiate per alberi. Perà il loro fusto principale è uno pseudo fusto che cresce fino a 6-7 metri e che nasce da un bulbo-tubero. Le foglie sono disposte a spirale e possono crescere fino a 3 metri di lunghezza e sessanta centimetri di larghezza. Facilmente sono lacerate dal vento, assumono così un aspetto sfrangiato.

Da molto tempo, la banana si è conquistata un posto prestigioso nelle tavole della popolazione globale. Non a caso, la banana sembra essere il frutto più consumato al mondo. Possiede proprietà benefiche e ha un suo sapore caratteristico. Dal punto di vista nutrizionale sono una buona fonte di potassio e di magnesio. Il nostro organismo sfrutta queste sostanze per mantenersi in salute.

 

Curiosità

 

  • Le banane si presentano sul casco col picciolo in basso e la punta in alto.
  • Si ‘spelano’ molto più facilmente aprendole dalla parte opposta al picciolo e si possono impugnare con maggior comodità.
  • Le banane, dette anche dita, pesano in media 125 grammi, dei quali circa il 75% è acqua e il 25% materia secca. Hanno uno strato protettivo esterno (una buccia o pelle) con numerosi lunghi e sottili fili (il floema). Quest’ultimi corrono lungo tutta la lunghezza tra la buccia e la parte commestibile.
  • Alla vista di una piantagione intensiva, vi stupirete nel vedere sacchetti di plastica azzurri anziché i caschi. Ciò è dovuto alla necessità di proteggere i caschi stessi dai parassiti e dalla ingordigia dei volatili
  • Tra le curiosità scientifiche non tutti sanno che le banane sono anche ricche di antiossidanti. Ovvero aiutano a proteggere il nostro organismo dall’azione dei radicali liberi.
  • Con la banana si preparano deliziosi piatti, quali la banana split, banana bread che hanno il pregio di avere pochissime calorie.

  • Le banane rafforzano il sistema nervoso, aiutano nella perdita di peso e contribuiscono alla produzione dei globuli bianchi. Grazie al loro contributo di vitamina B6, come spiega la nutrizionista Laura Flores.
  • Il consumo di banana può dare allergie, per lo più alimentari, per la presenza di proteine allergizzanti nel frutto.

    Altre piccole curiosità

     

  • Nel passato la buccia poteva fungere persino da lucido da scarpe.
  • L’edera del Canada produce una fastidiosa irritazione. La parte interna della buccia era considerata un buon rimedio naturale per ovviare il fastidio provocato.
  • La raffigurazione di una persona che, camminando, scivola su una buccia di banana è stata oggetto delle commedie teatrali fin dai tempi più antichi, e lo è tuttora.
  • Nella cultura cinese, associare una persona a una banana rappresenta un segno di disprezzo. La metafora – che indica “giallo fuori e bianco dentro” – si attribuisce, solitamente, seppur di origini cinesi, ma non conoscono e non apprezzano la loro tradizione.
  • Intorno al 1516 la pianta di banana fu introdotta dai portoghesi in America dall’Africa. In quell’occasione la parola entrò a far parte della lingua portoghese e in quella spagnola. La banana, che non era ancora stata importata in Europa, era descritta nel 1601 come “il frutto che profuma di rosa”.
  • La diffusione del banano avvenne nell’Asia sud-orientale in epoca preistorica. Ancora nei primi anni 2000 si trovano molte specie di banane selvatiche in Nuova Guinea, Malesia, Indonesia e Filippine.
  • Recenti prove archeologiche e paleo ambientali nelle paludi del Kuk, nella Western Highlands Province della Papua Nuova Guinea suggeriscono che la coltivazione della banana risalga almeno al 5.000 a.C. Ciò farebbe degli altopiani della Nuova Guinea il luogo in cui il banano fu domesticato. È probabile che altre specie di banani selvatici siano state domesticate e successivamente in altre zone dell’Asia sud-orientale.
  • Nelle regioni tropicali questo tipo di frutto è disponibile per tutto l’anno.Ciò che spiega il motivo per cui la quasi totalità delle banane proviene proprio da questi paesi.
  • Nel commercio globale, la più importante varietà di banana coltivata è la Cavendish.
  • In Ruanda, Burundi, Uganda, Tanzania e Congo si usa far fermentare le banane per ottenere una bevanda alcolica, detta kasiksi.
  • Le foglie di banana, grandi, flessibili e impermeabili, sono usate per avvolgere cibi.

 

 

Leggenda metropolitana

 

Una leggenda metropolitana attribuisce proprietà allucinogene alla buccia seccata della banana, se aspirata. Contrariamente a tante leggende metropolitane, l’origine di quest’ultima è stata tracciata. Risale a un articolo in un giornale studentesco, il Berkeley Barb, del marzo 1967, ispirato alla saga del cantante Country Joe McDonald. Questa storia è stata conosciuta dall’opinione pubblica negli anni ottanta, quando il gruppo The Dead Milkmen, pubblicò una canzone riguardante gli effetti della buccia di banana da fumare. Perfino la celeberrima FDA (Food and Drug Administration) aprì un’inchiesta.

Grazie per la tua lettura e il tuo sostegno. Lascia un piccolo commento in calce a quest’articolo, è importante per me.

Se vorrai saperne di più sulla Costa Rica, iscriviti al mio gruppo Facebook Costa Rica un viaggio da sogno. Pura vida!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TRAVELVIAGGIO

  •   Travelviaggio - Punta Cocles - Entrada Caracola - 06604 Puerto Viejo de Talamanca - Limon - Costa Rica

  •    Mobile: +506 5710 0240

  •    Mail: travelviaggio@travelviaggio.net

GALLERY

CONTACT US



© Copyright 2014 by Travelviaggio.net