Costa Rica nazione felice

i perchè

di Gabriele Rivolta

 

Hola!

 

Ciao ragazzi! Con l’anno nuovo ci siamo ripromessi di ripartire con il nostro blog sulla Costa Rica. Cercheremo di parlare di tutto oltre al turismo, che forse è il settore che più vi attira. Natura, parchi nazionali, fauna, flora, vulcani, tradizioni, città, indigeni, sport, un poco di storia ed economia. Di tutto un po’ ciò che caratterizza quello che viene da anni mondialmente definito come il Paese con il più alto indice di felicità.

 

 

Il paese più felice del mondo, secondo l’Happy Planet Index. Non mancheremo di rispondere alle vostre curiosità. Non alla velocità della luce a causa del fuso orario, ma nel più breve tempo possibile. Già che siamo sull’argomento diciamo subito che il fuso orario della Costa Rica è indietro rispetto a quello europeo di sette ore. Le ore diventano otto quando da voi vige l’ora legale. Ora da noi è mezzogiorno e ci accingiamo a pranzare mentre da voi tra non molto si cenerà essendo le diciannove.

 

 

Siamo al Tropico

 

Leggendo di questa nazione, già potrete sentirne il profumo dell’aria tropicale. E’ calda che sa di fiori, di frutta, di selvatico, di natura primordiale, di oceano di felicità, di sorrisi. E ancora di rispetto, di educazione, profumo di gallo pinto, di platano dolce, ceviche, coriandolo, cioccolato e poi la musica per strada cumbia, reggae, polvere , fango, cavalli, amicizia, libertà, insomma di PURA VIDA! Segreti che ne permettono di essere considerato il paese della pacchia. Attenti però, tutto ciò è contagioso!

 

Cosa ha fatto

 

Questo piccolo stato situato nell’America Centrale è privo di esercito dal 1948 e si è dichiarato neutrale. I fondi risparmiati sono stati impiegati in programmi d’istruzione per tutti i cittadini. Anche la sanità ne ha tratto grande giovamento tanto che l’aspettativa media di vita è di ottanta anni. E’ uno stato che fa dell’ecologia una grande ricchezza e fonte di lavoro. Anni fa ha cominciato a riforestare il territorio e oggi può contare su cento sessantuno aree destinate a parchi nazionali o comunque ad aree protette. Dette aree coprono il ventisette per cento del suo territorio. Anche l’energia prodotta è solamente verde, per lo più prodotta da centrali idro elettriche, di fonte eolica e dalla geotermia.

 

 

Ecologia in breve

 

La Costa Rica è uno stato totalmente autonomo dal punto di vista energetico. Ha l’ambizione di essere la prima nazione al mondo nella conversione del parco automobilistico in elettrico. Raggiungerà così le emissioni zero! Intendiamoci, ciò non vuol dire che tutte le auto saranno elettriche o ibride. Emissioni zero significa che il saldo delle emissioni di anidride carbonica prodotta da combustibili fossili sarà pari o inferiore a zero. Si avrà la carbon neutrality tramite riduzioni nelle emissioni di CO2 combinate con l’utilizzo estensivo di energie rinnovabili. Determinante sarà l’apporto del processo di emissione di ossigeno della vegetazione. Certo ciò è facilitato dal clima di cui gode questa terra dove non esiste il riscaldamento delle case. Qui si vive in un’eterna primavera!

 

Se vi è piaciuto quest’articolo, per favore aiutateci condividendolo con i vostri amici, lasciate un commento e mettete un like alla nostra pagina Facebook. Grazie.

 

6 COMMENTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TRAVELVIAGGIO

  •   Travelviaggio - Punta Cocles - Entrada Caracola - 06604 Puerto Viejo de Talamanca - Limon - Costa Rica

  •    Mobile: +506 5710 0240

  •    Mail: travelviaggio@travelviaggio.net

GALLERY

CONTACT US



© Copyright 2014 by Travelviaggio.net