Edelweiss vola in Costa Rica, intervista al D.G.

Una nuova rotta aerea

di Gabriele Rivolta

Martedì 9 maggio la compagnia aerea svizzera Edelweiss, del Gruppo Lufthansa, ha cominciato a operare da e per la Costa Rica, coronamento di un negoziato avviato cinque anni fa. Il 9 Maggio non è una data scelta a caso, ha coinciso infatti con l’inaugurazione dell’EXPOTUR, la fiera del turismo della Costa Rica.

 

Il quotidiano La Nacion ha intervistato Felipe Bonifatti, direttore generale di Lufthansa per l’America Centrale e i Caraibi. Lo stesso ha dichiarato che il nostro paese era la destinazione che mancava alla società Edelweiss, il cui motto è: vola solo verso le più belle destinazioni al mondo.

 

Qui di seguito uno stralcio dell’interessante intervista.

Per la Costa Rica, l’Europa è uno dei nostri principali mercati turistici. Il Gruppo Lufthansa, che cosa fa nel nostro paese?

 

Con il volo da San Jose a Zurigo, stiamo consolidando la nostra presenza in America Centrale; Edelweiss vola solo verso le più belle destinazioni del mondo a noi, ovviamente, mancava la Costa Rica. Ora la nostra rete di voli è in grado di offrire ai passeggeri europei le destinazioni di vacanza da sogno.

 

Che cosa rappresenta la regione centroamericana?

 

L’America centrale e i Caraibi sono una regione che sta crescendo con cifre molto interessanti. Abbiamo così aumentato enormemente la nostra presenza negli ultimi quattordici mesi. Nel marzo dello scorso anno abbiamo iniziato cinque voli settimanali da Francoforte (Germania) a Panama. Nei Caraibi dal mese di ottobre è partita la tratta dall’Avana a Vienna. Abbiamo anche i voli dall’Avana e Varadero alla Germania e alla Svizzera. Presto inizieremo a volare anche su Montego Bay. Centroamerica e Caraibi hanno, in questo momento, per il gruppo Lufthansa la priorità nella lista di espansione.

 

Quali sono i criteri presi in considerazione per iniziare a operare in un paese?

 

In realtà occorre valutare paese per paese. Ad esempio Panama è un luogo che cresce sul segmento vacanza, ma presenta anche un segmento corporate molto interessante. La Costa Rica ha un profilo diverso, è una combinazione di cose uniche. Troviamo i grandi alberghi, il turismo di sole e spiaggia, il turismo d’avventura e legato all’esuberante natura. Costa Rica è una destinazione molto sicura. Quando si pensa alla linea vacanza, pensiamo di portare i nostri turisti in una destinazione da sogno e la Costa Rica ha tutto. In questo primo anno Edelweiss spera di raggiungere 27.000 passeggeri. Per lo più saranno svizzeri, il cui soggiorno medio sarà di 17 giorni. Ciò comporterà un impatto economico di circa $ 80 milioni per l’economia costaricense.

 

 

Da quanto tempo dovrà passare per credere che la rotta sia proficua per il gruppo?

 

Ogni compagnia aerea ha un piano di business diverso, ogni compagnia e ogni ufficio di pianificazione hanno diversi modi per farlo. Lufthansa difficilmente vola su una destinazione per un breve periodo o solo per provarlo. Dietro un volo diretto come San José ci sono cinque anni di studio e lavoro. Questo basta per capire che si tratta di una rotta che ci interessa e che ha il potenziale per volare a lungo termine. La prima volta che la Costa Rica ci ha contattato è stato alla fine del 2012. Il tempo che è passato è stato impiegato per un’analisi dello spazio, lo sviluppo del business, per verificare che si trattasse di un volo con un potenziale. Ora non solo abbiamo conferma degli studi effettuati, il primo volo arrivato nel paese era pieno ed è ripartito pieno dalla Costa Rica. Ciò è molto impressionante e raramente visto. Inoltre, da oggi fino a settembre, abbiamo numeri di occupazione elevati. Se questa è la tendenza nei mesi difficili come lo è Maggio, vediamo una ragione sufficiente per pensare non solo di mantenere due frequenze ma di pensare a più capacità.

 

Quali sono le prospettive per la regione?

 

Per una questione di strategia ci sono cose riservate ma posso dire sì, da qui a dodici mesi ci saranno novità. Il gruppo continua a discutere su più possibilità, più aeroporti, più capacità.

 

Come prevede si svilupperà il flusso globale dei turisti nei prossimi anni?

 

Ci sono studi internazionali, che hanno mostrato il segmento in netta crescita rispetto al segmento corporate. La proiezione è che i voli per turismo aumenteranno. Noi dobbiamo essere presenti per la destinazione che il pubblico sceglie. Costa Rica è oggi chiaramente, in Europa e in Svizzera, di moda. Si legge costantemente che la Costa Rica è di moda e noi dobbiamo essere dove i viaggiatori vogliono andare.

 

Che cosa pensa che il viaggiatore stia prendendo in considerazione oggi?

 

Un viaggiatore continua a sperare in emozioni ed esperienze autentiche. Se un paese o una destinazione permettono di generare emozioni al viaggiatore (sensazione di nuovo, ricordi della sua infanzia) e contemporaneamente le realizza, allora ha un grande futuro turistico.

 

Che cosa fa la compagnia aerea per diventare più attraente tra tante offerte? Come affrontate la questione della concorrenza dei costi?

 

Il prezzo è un criterio importante per l’acquisto di molti viaggiatori, è una realtà. La vera chiave è avere un prezzo competitivo in termini di qualità/costo. La competitività non deve essere solo nel prezzo finale, ma ciò che compro per quel prezzo. Se il mio prodotto è abbastanza buono e il mio cliente è disposto a pagare, significa che abbiamo una politica commerciale relativamente buona. Spesso pensiamo che ci siano viaggiatori che hanno messo sul piatto della bilancia la qualità/costo, altri solo per il costo. Risparmiare ventitré ore di attesa in un aeroporto o tre scali in più, hanno il loro valore. Chi non vorrebbe scegliere un buon prodotto a un buon prezzo?

 

Oggi la Costa Rica ha sei linee aeree che volano direttamente al mercato europeo, pensa che ci sia spazio per tutti?

 

Penso che per destinazioni di moda come la Costa Rica in alta stagione, vi sia posto per tutti. La domanda è: che cosa accadrà quando arriverà la bassa stagione, se non vi sarà domanda sufficiente? Penso che avere voli diretti, come nel nostro caso, è quello che stimola la domanda di una destinazione. Quando un volo diretto moltiplica per 3 il numero dei viaggiatori, dobbiamo utilizzare questo volo per stimolare la domanda di trasporto  per tutto l’anno.

 

Grazie per la tua lettura e il tuo sostegno. Lascia un piccolo commento in calce a quest’articolo, è importante per me.

Se vorrai saperne di più sulla Costa Rica, iscriviti al mio gruppo Facebook Costa Rica un viaggio da sogno. Pura vida!

 

5 COMMENTS

  • Claudia ha detto:

    Ciao Gabriele, direi che questa è una bella notizia! Avere più collegamenti dall’Europa rende la Costa Rica ancora più vicina e a questo punto direi che non ci saranno più scuse per non andare in questo meraviglioso Paese! Pura Vida

  • Gabriele ha detto:

    Hola Claudia, pensa al piacevole rovescio della medaglia: nemmeno tu avrai più scuse per venirci più frequentemente!

    • Roberto ansaldi ha detto:

      Hola Gabriele è un argomento che riprenderemo in seguito…..spero presto…sui voli x il CR da dove è più conveniente partire…?io sono in Sardegna ….a presto …buona notte
      Pura vida

      • Gabriele ha detto:

        Hola Roberto, bellissima la Sardegna! L’ho frequentata per 30 anni e vi ho lasciato il cuore, sia per la sua bellezza che per la sua gente.
        Secondo per l’itinerario più conveniente è cercare un volo low cost su: Madrid, Parigi, Londra, Amsterdam, Francoforte o Monaco di Baviera e da l’ prendere un volo diretto per San Jose Costa Rica. Credo che qualcosa, sopratutto in stagione, si riesca a trovare principalmente da Elmas o anche da Olbia. Meno possibilità da Fertilia.
        Pura vida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TRAVELVIAGGIO

  •   Travelviaggio - Punta Cocles - Entrada Caracola - 06604 Puerto Viejo de Talamanca - Limon - Costa Rica

  •    Mobile: +506 5710 0240

  •    Mail: travelviaggio@travelviaggio.net

GALLERY

CONTACT US



© Copyright 2014 by Travelviaggio.net