INFORMAZIONI PRATICHE PER IL VIAGGIO IN COSTA RICA

di Gabriele Rivolta

Qualche tempo prima che un nostro cliente intraprenda un viaggio verso la Costa Rica, sebbene non sia un viaggio al centro della terra, siamo soliti inviare alcuni consigli e informazioni pratiche sul Paese. Oggi li condividiamo con voi, sperando che presto possiate usufruirne.

PASSAPORTO – VISTO E FUSO ORARIO

Per entrare in Costa Rica il passaporto di un cittadino europeo deve avere validità residua di almeno un giorno. Il visto d’ingresso, valido nella maggior parte dei casi 90 giorni, viene rilasciato all’arrivo in aeroporto al controllo di dogana. Nessuna tassa d’ingresso è dovuta.

È bene controllare la durata del visto d’ingresso stampata sul vostro passaporto.

Una fotocopia delle prime pagine del passaporto è utile per non portare l’originale durante passeggiate ed escursioni con pericolo di perdita.

La differenza oraria con la Costa Rica è di meno sette ore quando in Italia vige l’ora solare che aumentano a otto con l’ora legale. In pratica quando tu ti svegli io vado a letto.

SCALO USA

Se il tuo volo prevede lo scalo negli USA è necessario effettuare la procedura ESTA.

Clicca qui per richiederla.

Il visto di transito deve essere obbligatoriamente effettuato 72 ore prima della partenza.

VALUTA – ORARI BANCHE

È bene munirsi di dollari americani, sono accettati ovunque così come le carte di credito con eccezione della American Express, accettata con un po’ di riluttanza. Per quanto attiene ai bancomat sono possibili prelievi in relazione al circuito al quale aderisce la tua banca. Se vuoi utilizzarli accertati che siano abilitati per l’estero.

Consiglio di non portare Euro o altre valute europee, non esiste un cambio ufficiale tra dette monete e il Colon costaricense. Per l’eventuale cambio dovrai recarti in banca, fare il cambio in dollari e poi in colones, perderai tempo e commissioni.

Il limite per l’importazione di valuta è fissato in 10.000 dollari per persona.

Le banche sono aperte dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle 08:30 am alle 15:30 pm.

LINGUA

La lingua ufficiale in Costa Rica è lo spagnolo, relativamente facile da capire.

È molto diffusa la lingua inglese, soprattutto tra la popolazione giovane e in tutti gli hotel.

PRONTO SOCCORSO – SANITA’ E VACCINAZIONI

Le prestazioni del Pronto Soccorso pubblico sono gratuite anche per gli stranieri.

La sanità privata è di ottimo livello, i medici sono di formazione americana, ma piuttosto cara. Consiglio la stipula di una polizza assicurativa al riguardo.

Non è richiesta alcuna vaccinazione ai turisti provenienti da paesi europei. Se però l’itinerario del vostro viaggio prevede uno scalo in alcuni paesi sudamericani, africani o asiatici, potrebbe essere necessario vaccinarsi. È bene prendere informazioni al riguardo.

SICUREZZA – EMERGENZE – PERICOLI

La Costa Rica è il paese più sicuro del Centro America, ciò non toglie che vi siano episodi di criminalità. È bene osservare norme di sicurezza dettate dal buon senso (non indossare gioielli e orologi costosi, non lasciare l’auto carica in costudita, non lasciate borse incustodite in spiaggia, ecc.) per prevenire la maggior parte degli episodi di micro criminalità.

Il numero per le emergenze (Croce Rossa, Pompieri, Polizia, ecc.) è il 911, anche in lingua inglese.

Lungo alcune spiagge sono presenti correnti pericolose, accertatevi della presenza delle stesse, sono segnalate da appositi cartelli.

AMBASCIATA D’ITALIA

San Josè – 5a entrada Barrio Los Yoses
Tel. +506-22246574/22241082/22342326 – Telefax +506-2225820
Telefono di emergenza: +506-88286286
E-mail: ambasciata.sanjose@esteri.it
Ufficio Consolare: consolare.sanjose@esteri.it
Sito: www.ambsanjose.esteri.it

GUIDA – BENZINA E INDIRIZZI

In Costa Rica si guida tenendo la destra come in Italia. La patente di guida ha validità temporale identica al visto turistico. Non occorre la patente internazionale.

È consigliabile non guidare con l’oscurità le strade sono poco illuminate.

Riempite il serbatoio dell’auto prima di entrare in riserva, le pompe non sono numerose.

Gli indirizzi in Costa Rica non sono cosa facile, non esistono nomi di vie ne numeri civici. Si usano punti di riferimento e punti cardinali. Come unità di misura vengono usati 100 mt o multipli, intendendo con essi il numero delle strade laterali che s’incontrano. Esempio: L’Hotel Rossi si trova a 200 mt dalla pompa di benzina a nord.

Il consiglio è di dotarsi di Waze, l’App di Google da installare sul telefono, in Costa Rica funziona benissimo e non avrete problemi nel trovare l’hotel.

HOTEL E RISTORANTI

In tutti gli hotel il check in è possibile dopo le ore 14:00 p.m., il check out deve avvenire entro le ore 11:00 a.m.

Le cucine dei ristoranti generalmente aprono alle 11 del mattino e chiudono alle 21 la sera, non fate tardi per cena!

TELEFONIA – ELETTRICITA’ – ACQUA

La SIM più usata e con maggiore copertura è della compagnia Kolbi. Potrai acquistarla direttamente al tuo arrivo in aeroporto, ha un costo di 5 dollari e contiene una carica di 4 dollari.  È disponibile anche la SIM DATI per la connessione Internet, se la utilizzerai solo per il navigatore è sufficiente acquistare 2 GB di traffico.

La rete Internet è ottima in tutto il paese con esclusione delle zone più remote.

Il prefisso internazionale per la Costa Rica è +506

In Costa Rica le prese elettriche sono di tipo americano, necessitano dell’adattatore, consiglio l’acquisto in Italia dello stesso. Il voltaggio è di 110 volt.

L’acqua è potabile dappertutto, consiglio tuttavia il consumo di quella imbottigliata. Bevetene molta anche se non avete sete soprattutto nelle giornate calde.

PARCHI NAZIONALI

Se programmate una gita all’interno di un parco nazionale, sappiate che all’interno non troverete nulla se non natura e animali. Munitevi perciò di bottiglie d’acqua per idratarvi e di qualche snack per sfamarvi.

Siete pregati di non dare da mangiare agli animali e di riportare con voi quanto introdotto nel parco, soprattutto i rifiuti.

All’entrata dei maggiori parchi stazionano guide a pagamento abilitate all’accompagnamento, le riconoscete dall’uniforme. Hanno tariffe fisse per singoli, coppie o gruppi, parlano spagnolo e inglese.

Il costo del biglietto d’ingresso ai parchi varia dai dieci ai quindici dollari per persona.

COSA PORTARE

Abiti leggeri e freschi, repellente per zanzare, occhiali da sole, un impermeabile leggero e un disinfettante intestinale. Calzature comode, per le gite un paio di scarpe da ginnastica.

MONTEVERDE E BIJAGUA

Un caso di tappa a Monteverde o a Bijagua consigliano capi d’abbigliamento più pesanti per le basse temperature (13/15 gradi) che a volte si raggiungono nelle due località, una giacca o una felpa, così come un paio di jeans. Anche un impermeabile leggero può risultare utile.

BAHIA DRAKE – CORCOVADO – TORTUGUERO

La bellezza selvaggia di queste località comporta piccole scomodità sul luogo: non vi sono sportelli bancari né dispensatori ATM, inoltre può essere che salti la connessione internet con la conseguenza che i vostri acquisti non potranno essere pagati con carta di credito. Munitevi pertanto di denaro contante sufficiente alle vostre esigenze

Grazie per la tua lettura, per piacere lascia un breve commento sotto l’articolo.

Se vorrai saperne di più sulla Costa Rica, iscriviti al mio gruppo Facebook Costa Rica un viaggio da sogno.

4 commenti su “INFORMAZIONI PRATICHE PER IL VIAGGIO IN COSTA RICA”

    1. Ciao Miriam, grazie per la segnalazione.
      Al di là della libera scelta di un esercente di accettare o meno la carta di credito vi sono varie ragioni per le quali un esercizio ne sia dotato o meno.
      La prima ragione risiede nel fatto che nei piccoli centri come Samara sono presenti solo le banche statali, le quali hanno un’iter burocratico lunghissimo ed estenuante prima di concedere il datafono. Quando accenno a un iter lunghissimo parlo di più di sei mesi.
      La seconda è più semplice: l’esercizio in questione è ‘fuori regola’, non ha tutti i permessi a posto e pertanto non gli viene concesso l’uso della carta di credito.

  1. Buona sera; grazie mille per la valiosa informazioni. Vorrei sapere cosa si consiglia per un trasferimento di pensione dall’Italia alla Costa Rica?

    1. Hola Tatiana,
      grazie per il tuo intervento.
      Non so bene come interpretare le tue parole, se si tratta di trasferire il pagamento della pensione occorre dapprima aprire un conto in Costa Rica e poi comunicare l’IBAN all’ente pagatore.
      Se si tratta di trasferire contributi da uno stato all’altro, ahimè non ho una risposta.
      Pura vida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su